Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 31

Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 37
Creazioni Artigianali Or
Ohibo' 
sembrava ieri che il 2011 e' iniziato ed eccomi quasi incredula a fare il mio bilancio di fine anno ho dato una letta qui di lato ho riletto un po' di post, ho immagazzinato un po' di emozioni che avevo dimenticato ma niente in confronto alla nascita di Massimiliano, e si caro 2011 mi hai reso nonna per la seconda volta, ti perdono le cadute le brutte influenze, gli esami saltati della figlia che non si riprendeva, ti perdono le arrabbiature nell'aver perso un'amica ma forse la consideravo tale solo io, ti perdono i giorni no, le notti buie e tetre e tu sai di cosa parlo, ti perdono tutti i giorni no perche' sono serviti a maturare anche quelli, ti ringrazio per i " nonna Ortenzia qui" di Giulia per i panini mordicchiati in due con Massimiliano, ti ringrazio per avermi/ci dato la forza di tinteggiare casa che ti giuro non so chi mi ha dato la forza e tutto in un mese, ti ringrazio per l'esperienza della nascita dei gattini, ti ringrazio di aver conosciuto nuove amiche uscite da web e diventate reali, ti ringrazio per quelle che continuano a leggermi e sanno leggermi anche dentro, per quelle nuove , ti ringrazio 2011 perche' non pensavo mai che un pc e una tastiera cambiassero la mia vita totalmente aricchendola, grazie per i modelli creati, per i video e la nuova telecamera e non per ultimo grazie anche dell'orologio a cucu' che mai avrei pensato di comperare ( i mariti che ascoltano) per poche decine di euro e ora l'uccellino mi tiene compagnia e scandisce il mio prezioso tempo mancano poche ore e te ne andrai ma grazie nel bene e nel male di cio' che mi hai donato perche' nel caledoscopio della finche' lo si puo' raccontare vuol dire che e' servito tutto e il gioco della tua vita non e' ancora finito!

eccolo nel suo ..cucu..preso dalla venditrice su youtube http://www.youtube.com/watch?v=e9SEai5kzGs

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 706 )
Il potere del sorriso 
Incontrare gente sorridente o appena ottimiste e' diventato piu' raro di qualunque altra cosa, ieri mi chiedevo dopo aver salutato vari vicini dove diavolo e' andato a finire il buon umore, quando ero ragazzina ricordo le risate dei vicini di casa per ogni sciocchezza ed erano tempi duri, lavoravano nei campi come le bestie da tiro che li accompagnavano, ma ti sorridevano con lo spirito allegro di chi sa che vivendo una vita degna di tale nome, certo le comodita' e i lussi non esistevano e nemmeno tutte le medicine di oggi ma credo nemmeno i disperati pensieri di oggi, le notizie erano piu' circoscritte, anche le disgrazie che giocano un ruolo importante sull'umore, disperazione di vivere e' quello che pensavo ieri, era appena passato il Natale ma la gente era triste dentro non e' bastato stare insieme , la famiglia non basta piu' a sollevare lo spirito, tutti cupi e non e' la crisi attuale e' da un bel po' che la gente e' cupa, triste, vagamente depressa in pensieri angoscianti sul futuro, mi chiedevo mentre riordinavo cosa ha trasformato il paese dei mandolini nel paese del cupo umore, il troppo benessere? Il messaggio subliminale che ci fanno arrivare che se non possiedi se non sei nei canoni di bellezza , se non vivi come gli altri sei una nullita'?
Quasi certo e' come la pubblicita' del mulino bianco trovatemela una famiglia cosi' e forse l'imposizione di dover vivere secondo uno schema generale a cui adeguarsi ci ha tolto il sorriso e via con la catena senza sorriso le malattie, le violenze etc etc, il brutto e' che e' maledettamente contagioso se parli con 10 persone tutte ti racconteranno i loro guai che sono identici ai tuoi, nessuno ti dira' l'attimo di felicita' vissuto oscurato dai guai.... questo e' un brutto tempo e' morto il sorriso, ma c'e' chi come me lo considera il bene piu' prezioso e lotta pe rnon farselo togliere!


[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 741 )
Stanca ... molto! 
Sono le uniche due parole che riescono a definire il mio stato attuale di risveglio, molto stress evidentemente come sempre mi giocano brutti scherzi, e il pensiero di riportare casa alla normalita' e subito pronta ai preparativi del compleanno del figlio cuoco (solo la torta perche' si va da lui al ristorante dove lavora), e poi il cenone di Capodanno che come nella migliore tradizione appena pensi che sara' di tutto riposo si smuovono una serie di cose che per ora attesta a 11 persone l'attesa, senza respiro fino al 7 e' assodato ma per riavere una normalita' di vita ci vorra' fino a dopo Sant'Antonio (17 gennaio) ma so gia' che ci arrivero' totalmente a pezzi ... ANIMO E CORAGGIO ogni anno e' piu' dura ma ce la faro' per ora cerco di farmi coraggio nel riprendermi un quotidiano di normalita' e nella mia mente per aiutarmi sogno video e punti da sperimentare di maglieria e nuovi progetti per il sito ma e' l'unica cosa che riesce a farmi sentire bene e affrontare la fatica fisica ce la faro' lo so, ma tutto sta a non ammalarmi :)

[ 1 commento ] ( 12 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 694 )
Semplicemente 
BUON NATALE A TUTTI !!!!



[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.1 / 763 )
Il Tavolinetto 
Avro avuto 5 o 6 anni quindi parliamo del 1962 e il mio piu' grande desiderio era un tavolinetto piccolo per poterci scrivere, e mentre passavo da una nonna all'altra per il fieno per l'asinello di Gesu' e il latte fresco appena munto per Gesu'stesso, pensavo solo al tavolinetto che volevo ma di tutto questo ricordo solo la gioia del riceverlo, come ero felice, allora si riceveva soltanto dolci, qualche mandarino, un piccolo capo di vestiario e le nonne un lenzuolo per il corredo e invece e' arrivato, gambe bianche e sopra verde acqua e' stato il mio compagno di tutta la mia vita da bambina, poi si e' trasformato in gioco della dama quando mi sono fidanzata, una trasformazione piacevole, poi e' stato messo in un angolo un po' dimenticato e poi messo proprio via in cantina, non ce l'ho fatta a vederlo malconcio la carta della dama strappata e me lo sono portato via da casa dei genitori ora vive nel mio piccolo laboratorio, il cassetto contiene aghi punzoni e trafitti e lui e' stato adibito a porta televisore per le riprese con la video camera,e le stesse mani che l'avevano trasformato nel gioco della dama hanno messo le rotelle pe rspostarlo con piu' facilita' e sono grata a Gesu' anche di questo, e' tornato con me il piccolo dono tanto desiderato di un Natale di tanti anni fa, sara' sciocco ma se bruciasse casa l'unico oggetto che salverei prima della macchina e' lui il compagno silenzioso della mia vita e il legno nemmeno un cedimento e' molto piu' ben messo di me!




[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.1 / 723 )

Indietro Altre notizie