Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 31

Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 37
Creazioni Artigianali Or
Attesa 
Quello che dipende da me prende vita al mio volere, quello che non posso gestire va con i tempi degli altri.

Se potessi tornare indietro farei in modo di non dipendere da nessuno su nessun fronte, ma dovrei nascere in un'altra dimensione, in questa nessuno si può dire assolutamente in grado di non aver bisogno degli altri.

Anche la regina ha bisogno della vicina ripete il detto da decenni e credo che sia vero per tutti, siamo tutti connessi nelle nostre attività e abbiamo bisogno dell'altro anche per gestire le emozioni, io ho bisogno del mio amministratore di sistema che mi sistemi, appunto come dice il nome; un po' di cose con la tecnologia dei siti nel web.

Attendo fiduciosa che quando i figli si formano una famiglia gli impegni sono tanti ma tanto non avviene niente se non nel momento in cui siamo pronti ad affrontarlo, ne ho esperienza diretta e lo dico con convinzione.

Alle volte penso che era meglio che avessi fatto altro ma ora sono in gioco e voglio giocare ma devo attendere per iniziare.

Il caldo afoso dei pomeriggi non aiuta ma io intanto mi porto avanti con cose invernali da scambiare a baratto ma l'ultima nata e' mia per andare a macchina nei giorni freddi invernali con le spalle coperte e le mani libere.

Attendo ma non sto ferma !


[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 133 )
Poi comprendi 
Il passaggio al terzo tempo come lo chiamo io, quello dopo i 60 credo che sia paragonabile all'adolescenza o meglio per me che sono stata un'adolescente da imposizioni, ferma, zitta che sei femmina e quindi non puoi fare niente e' un gran bel vivere.

Ho impiegato anni di lotte a non voler accettare il passaggio al terzo tempo, a saperlo prima che era così bello mi sarei risparmiata un sacco di energie nel voler rimanere eternamente a disposizione degli altri per non sentirmi vecchia e messa da parte.

Ragazzi che meraviglia vedere i miei 64 anni pieni di me, scoprire i miei doni, aver imparato a gestire le paure e le ansie ed essermi arresa (si fa per dire) alla vita, semplicemente ho capito che scrivo io i miei passi.

Una vita di sissignore e poi ho avuto la paura di non sapermi gestire, non mi conoscevo o meglio sapevo chi in relazione ai ruoli che dovevo ricoprire e li ho eseguiti bene i compiti del momento, poi sono rimasta sola a dovermi difendere dagli altri che pensavano di gestire la mia vita e ora sono quietamente libera e serena di esistere con tutte le preoccupazioni e le ansie del caso ma vivo con me e credetemi e' il massimo della libertà emozionale e fisica.

Il baratto siamo io e lui a divertirci in questo momento, scambiare il mio lavoro con altri prodotti, e chi ci aveva mai pensato sempre a sentirmi dire che se guadagnavo un centesimo mettevo in pericolo lo stipendio del marito, poi la pensione sempre tutti a ripetermi di stare ferma commercialista compreso.

Ferma che sei femmina, ferma che hai una famiglia a cui badare, ferma che tanto non conviene, ferma non muoverti e ho mostrato a migliaia di donne e molti uomini che io anche da ferma sapevo costruire e ho creato il mondo della maglia a macchina on line e poi l'idea fulminante torno indietro nella storia a quando la moneta non era nata e ognuno si scambiava quello che poteva a necessità (riveduto e corretto al passo con i tempi ma in regola con la legge).

Le mani e la mente hanno preso vita intenzionati a chiudere un'esistenza dimostrandomi che si non smuovo denaro ma sono capace di muovere oggetti non dire mai a me che sono finita che sono femmina, che sono stupida perchè sono infinitamente altro e quietamente mi godo il terzo e ultimo tempo della mia vita, che duri un giorno o 30 anni non ha importanza, io mi succhio l'attimo e godo di me della gioia di esistere che mica lo so se mi sarà concesso un altro viaggio su questa terra !



[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.1 / 156 )
11 settembre 2006 
Sembra incrdibile ma sono passati solo 13 anni dalla mattina in cui mi sveglio e non c'e' più il sito a cui tenevo tanto, non lo gestivo io, mi limitavo a far inserire nuove foto di modelli ma era la mia gioia al risveglio mi sembrava di esistere oltre i doveri familiari, le preoccupazioni, la stanchezza di chi combatteva contro mille problemi al giorno di una grande famiglia.

Non sono mai riuscita a dimenticare lo stupore che ho provato a capire che ero finita nelle maglie dell'hacker giocoso di turno insieme a tanti altri siti pensavo che fosse finita ed invece era solo l'inizio sia per la tecnologia che per le mie idee in rete.

Se non avessero craccato, come si dice in gergo, il sito io non avrei trovato il coraggio di chiedere che volevo gestirlo da sola, prima questo blog, come supporto morale e solo io so quanto sia stato importante per conoscere persone il contatto diretto, poi decine e decine di foglietti con le indicazioni di come muovermi, video per indicarmi i passaggi da fare per la gestione ma qualche mese dopo nonostante il cambio di casa e tutti i soliti problemi era nato il nuovo sito, km 3000 il primo post,che paura, quanta ansia, ma non ho mollato avevo un sogno che poi e' diventato una sequenza di esperienze, e ora mi tremano le mani ma ho un'altra sfida da preparare non importa se ci vogliono mesi io l'idea dei video corsi, di un posto dove accedi ad un argomento che ti interessa alla volta ce l'ho tutto in testa, un posto per fare e non per vedere che le parole non danno frutti le azioni si e poi chissà che altro mi verrà in mente per rendere la vita più facile a chi vuol cononoscere la mia passione.

Sono passata alla fibra che caricare un video in 3 ore richiede un gran consumo di energia elettrica oltre che di fatica nel crearlo e convertirlo, speriamo che funzioni il sistema che ogni video corso sono tanti ore di video.

Nel 2006 pensavo che fosse la fine ma mi ero sottovalutata come avevo sottovalutato la tecnologia era invece l'inizio un'unica cosa e' rimasta uguale, il mio amore per la mia passione e nonostante abbia incontrato tante persone brutte, invidiose, rancorose, desiderose di distriggure quello che gli altri creano con amore, non mi sono arresa perchè credo ancora che tante altre belle persone che non fanno rumore, possano beneficiare delle mie idee, che non sono veramente mie ma un dono e i doni si mettono a disposizione degli altri altrimenti e' come non averli (ovvio secondo me).

Attendo come nonna sitter il riaprirsi delle scuole e poi si ritorna con nuvo forza a dedicare qualche ora a settimana al forun ai laboratori mentre creo un nuovo mondo per pochi ma con voglia di fare che la maglieria e' fare, fare, fare per crearsi il proprio mondo.



[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 142 )
La cura della mente 
Chi te lo fa fare di correre sempre e fare... fare...fare?

Non ti ho mai vista con le mani in mano dice la postina che mi consegna il pacchetto prime amazon (grazie), cavetto usb, che a trovarne uno che funzioni per video camera e macchina fotografica per casa era quasi impossibile, si ricompra e ora sono pronta.

L'ultimo periodo una tragedia di tentennamenti, se pensare a me stessa o lasciare che i miei doni vadano in giro a raccogliere quelli degli altri e mischiarsi per far nascere nuovi mondi.

Proteggere la mia mente è diventanto il mio vero obbiettivo, se dai retta al mondo che ci circonda ti siedi e aspetti per vedere quello che succede ma non fa per me io mi siederò senza fare niente solo quando e' ora di partire per l'ultimo viaggio e via riprendiamo in mano la situazione.

Figlio comunica che sta creando il sito dei video corsi, non ci ho capito molto ma so cosa voglio io , un posto dove le mani e la mente si sposino per dare nuovo spirito alla maglia a macchina che davvero pensare che solo l'apparenza faccia il sapere non è più conciliabile con la mia voglia di fare.

Io ci tengo alla mia mente oltre ogni cosa immaginabile, sto attenta che non si spaventi che la paura taglia la vita senza nemmeno capire il perchè, la sollecito, la indirizzo fra tanti guai a trovare quel guizzo che le permetta di riposarsi ho pensato che sia la mia bambina piccola da proteggere.

Il nuovo sito dei video corsi sarà la mia sfida negli anni a venire. la mia mente e' preoccupata dovrà lavorare molto su molti fronti ma se anche solo 1 e sottolineo 1 persona trovasse gioia e voglia di fare ( requisito fondamentale per me per accogliere ) avrebbe lavorato con profitto.

La lascio libera in questi giorni per superare il caldo che le rimane nelle sinapsi, ma poi sa che dovrà lavorare, ci pensano le mie mani invece a muoversi e sono a creare piccoli scalda colli molto particolari, laboriosi, un po' fuori dagli schemi e mentre la mente si riposa, le mani lavorano io sono contenta, per nulla spaventata dai mesi di lavoro che mi attendono perche' niente sarà aperto a chi non ha voglia di mettersi in gioco come mi ci metto io.

Tempo del fare l'ho detto, tutti a ripetere che per me e' facile sono brava io... la solita storia e' come se io fossi nata imparata ed invece sono il frutto di infinite fatiche, di errori, di ascolto degli altri e di me stessa, faccio, sbaglio, correggo e cresco.

Uno degli attacchi più sciocchi del web e' venuto per sottolineare che nei miei video io sbaglio le straniere no, ma e' proprio per far capire che si cresce dall'errore che li lascio ed io non taglio i video per dare una conformazione di perfezione perche' nella maglia a macchina come nella vita, basta una svista e zacchete l'errore.

Mi piace rappresentare il vero, l'inganno non fa per me, se sbaglio pago, correggo e vado avanti e così sarà anche con la prossima immensa sfida perche' li voglio toccare tutti gli argomenti prima che smetta di operare nel web , lasciare un punto in cui sfidare se stessi.

La mia mente va, sono gli ultimi fuochi d'artificio prima della grande resa alle mani che tremano, agli occhi che non mettono bene a fuoco, al peso di un carrello, alle posture davanti alla macchina, ci sono sono vitale e viva, mi gioco un pezzo di presente per costruire quello che secondo me serve se vogliamo che la maglia a macchina non torni nell'oblio...se mi sbaglio ho tenuto allenata la mia mente.

Mentre attendo temperature più umane e il fisico che recuperi la stanchezza dovuta al caldo vado di scalda colli di piccoli elaborati lavori e mi preparo alla battaglia mentre una decina di video sono stati fatti sul canale privato di youtube....pensavo fosse finita ma e' solo un nuvoo inizio a cui non riesco a dire di no.



[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.4 / 183 )
Il tempo del fare  
La pioniera della maglia a macchina, la più anziana di noi nel web per esserci arrivata quando gli altri nemmeno ci pensavano....eh si sono vecchia di navigazione nel web del mondo della maglia a macchina, nella visione dei nuovi blogghisti arrivati molto dopo di me a parlare di maglia a macchina.

Io davvero senza nemmeno saperlo ho influenzato la riapertura delle macchine, senza chiedere o apparire troppo, ero troppo presa a rispondere a decine di messaggi al giorno per preoccuparmi dell'immagine e andavo avanti e ho dato vita ad un piccolo gruppo di persone interessate e poi ai grandi numeri e a tanti interessi monetari nati intorno ma io mi muovevo per amore di una passione e ho accettato tutto come si fa quando sei innamorata.

Come in un matrimonio ci sono stati alti e bassi e poi hai capito che il matrimonio non va, e non è colpa degli altri o tua, semplicemente raggiunto l'obbiettivo del diamo visibilità ad una magnifica arte, io ho raggiunto l'obbiettivo ma capisci che qualcosa non va, che se non fai qualcosa di diverso il matrimonio crolla e tutto torna come vent'anni fa, ovvero le macchine riscompaiono nelle cantine a prendere polvere.

Per qualche mese ho lasciato andare il web perchè ero in conflitto se aveva ancora un senso continuare a mostrare la maglia a macchina, nelle sue tante possibilità o lasciar andare e semplicemente godermela come agli inizi quando mostravo cosa facevo e basta.

Non era finito l'amore per una passione, quello e' vivo e vitale, era finita la viosione romantica che la gente avesse voglia di fare non solo guardare o criticare come mostravo e sono andata in stallo.

Due giorni fa mi sono detta che forse non morirà niente se riesco a creare qualcosa che per poche persone possa diventare un posto in cui apprendere, avere una visione completa della macchina e far scoprire loro che si può esprimere se stessi con la conoscenza non solo della tecnica maglieristica ma di come usare una macchina per aprire la propria mente verso l'esprimere quello che abbiamo insito in noi, perche' ognuno di noi ha il suo potenziale creativo, spesso bloccato dalla non conoscenza o semplicemente perchè per avere una visione totale serve tanto studio a tavolino.

E' nato un nuovo sito a registrazione fatta da me con i famosi video corsi su argomenti scelti da me per la mia esperienza a macchina da fai da te. I grandi numeri li ho raggiunti, ora servono i numeri sotto la decina (altrimenti non potrei aiutare singolarmente) si creare l'obbiettivo futuro, se va poche persone avranno una visione che potranno passare ad altri, se non va io non avrò rimpianti.

Un giorno una signora mi ha detto che quello che mostro, io stessa non ho valore perchè non dando un prezzo monetario quello che faccio non ha valore, io proprio non ce lo vedevo il bisogno di dare un prezzo ad una passione ma credo avesse ragione.

Tante persone scrivevano di lezioni di maglia a macchina a 60 euro l'ora da cui non avevano appreso niente appena andavano a macchina, mi ci veniva il magone allo stomaco, ma chi si faceva pagare e bene aveva però un valore agli occhi degli altri, come se il denato automaticamente facesse anche bravo insegnante.

Io ho cambiato la visione della cosa restando dell'idea che il denaro non può spingere a dare, una passione si, e raggiunge gli obbiettivi ma ho deciso di coniugare le due cose per cui i video corsi saranno a scambio, io seguo, metto in video spiego, aiuto a correggere difficoltà e dubbi ma in cambio voglio filati spediti al mio indirizzo. Il baratto o scambio e' la formula più antica del mondo commerciale, io do' una cosa a te che ti serve tu dai una cosa a me che mi serve e per me i filati che siano lana, cotone, viscosa sono l'essenza della mia vita, sono la gioia che mi fa sentire bene e quindi i video corsi saranno a scambio e non per avidità ma per dare l'inizio ad una collaborazione con poche persone veramente intenzionate a fare, non solo vedere.

Scompariranno come neve al sole coloro a cui chiederai uno scambio, ma resterà chi vorrà davvero conoscere un'arte sia per farne un mestiere o semplicemente per chiedere denaro facendo lezioni agli altri, non importa io ho bisogno che una passione viva dopo di me ma ho anche bisogno di vedere l'impegno degli altri al mio di lavoro e l'unico modo che ho trovato e' scambiare...ma ci vorrà tempo per preparare il primo video corso, saranno decine di video, di pagine scritte ...l'ultimo tentativo prima di tornare a creare solamente se a nessuno interessa....pronta al nuovo obbiettivo con i miei 64 anni, di cui la metà passati a rendere grazie ad una macchina, che mi ha sollevato dai brutti pensieri, la mia isola che non c'e' dove scappare e scoprire cose nuove di me...eh si sono una pioniera, ricomincio dai piccoli numeri :)





[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.2 / 167 )

Indietro Altre notizie