Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 31

Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 37
Creazioni Artigianali Or
Parliamo d'amore 
eh gia' quando si parla d'amore sembra che ci sia solo quello per un uomo, sono stata convinta per decenni anch'io, come forza motrice ti ci abituavano da piccole, un giorno ti innamorerai, un giorno ti sposerai, un giorno sarai mamma, un giorno.....tutto legato al ti innamorerai ma perche' l'amore deve essere legato ad un uomo, e' una forma d'amore una delle infinite forme, era piu' semplice insegnare...coltiva l'amore che e' in te....sapete quando ho capito cosa e' l'amore quando ho perso il motore ovvero il mio amore lo manifestavo nel rendere facile e bella la vita a chi amavo ed ero sempre in attesa del ritorno indietro per me che di solito avveniva a gocce in confronto ai secchi che io svuotavo nel mare della vita, poi ho capito.
Non c'era il destinatario d'amore semplicemente amo la vita e io lo dimostravo donando amore intorno a me, ora comincio ad averne una visione diversa.
L'amore e' quella forza che insieme all'odio tutto può e' l'energia dell'esistenza, i giorni bui sono quelli che ti chiudi dentro te in attesa del miracolo che venga da altri e che ti cambi la vita io che ho scoperto in questo lungo anno chi mi ama e chi no comincio ad avere un'idea mia dell'amore.
L'amore non e' essere attente madri, attente mogli, brave figlie, brave nuore, quelli sono compiti un lungo mansionario che compete alle donne, l'amore e' ascoltare quella forza vitale che spesso soffochiamo in nome dei ruoli e delle competenze.
l'amore e' quella forza che ci fa scoprire chi siamo fuori dal giudizio altrui, credo che ognuno ha la sua forza vitale, i suoi doni che tenuti stretti e nascosti non portano a niente ma che se liberiamo tra un dovere e l'altro ci permettono di vivere bene nonostante i guai.
Perche' lo fai non ti porta soldi mi dicono spesso che sono sciocca, infantile perche' potrei fare tutto per denaro ed invece lo faccio per amore, gia' potrei essere dedita al "concedo dietro pagamento monetario" e che avrei risolto mi viene da chiedermi, ho creato un gruppo dove almeno una ventina di persone trovano piacere stare durante il giorno per qualche minuto e condividere un hobby e un po' di vita vissuta, oggi riparte una scuola dove spero che 40 persone imparino piano piano a camminare da sole nel mondo della maglieria, c'e' un sito libero dove attingere ho scritto una guida e vi assicuro che per vedere un guadagno ne dovrei vendere un milione di coppie e non un centinaio, sono in difficolta' eppure ho questa forza dentro che aumenta e mi fa pensare che esprimere i miei doni che non sono miei, ma donati dalla vita mi faccia sentire bene e raccogliere anche tanto affetto e quello produce nuova spinta a vivere e a fare, e' attraverso la manifestazione dei nostri doni e ognuno ha i suoi che si ama e torna amore, come motore di vita, tutto sta a capire i propri doni di solito non vogliamo nemmeno scoprirli e' più semplice dire di non averne ed invece vale la pena chiedersi almeno cosa ci piace tanto fare al di fuori di quello che siamo nel quotidiano, se una macchina non mi si fosse schiantata addosso ad una stop a 120 km orari io non avrei scoperto i miei doni perche' quando ne scopri uno poi e' a domino si aprono anche gli altri tutto sta a volerli mettere in pratica e quando siamo tristi ed infelici e' perche' non li abbiamo scoperti o non vogliamo sapere perche' ci cambiano la vita, ma vale la pena pensare di trovarli ad ogni eta' ecco per l'amore e' scoprire chi sei cosa puoi dare al mondo come contributo e il ritorno e' automatico , ora lo so!
Sognatrice utopistica?
No pratica e reale e alla ricerca costante della forza che renda la vita un bel viaggio e che serva a sentirsi bene e a far sta bene chi ci circonda nell'immediato una persona serena rende sereni chi incontra e viceversa vale la pena capire chi siamo e dove andiamo!

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 638 )
Ma esce  
di casa? Chiede la mia parrucchiera a mia figlia torturandola su come io viva il dolore, benedetto Cielo come lo spieghi alla gente che tu non ti sei chiusa nel dolore ma ne hai fatto un punto di forza per condividerlo e far capire a chi incontri che fa parte della vita, io non mi sono chiusa in casa esco se necessario non sarò mai una donna che va a vedere vetrine perche' non ha niente da fare, io ho un mondo da scoprire e da creare, il mio mondo, l'ho sempre avuto con i figli nella pancia o attaccati al seno o al vestito il mio spazio l'ho sempre curato, no non andavo in giro a passare il tempo prima e non ci vado ora, io sto vivendo la vita che voglio vivere, pensassero che il dolore mi ha uccisa ma si sbagliano sto usando il dolore come terra per risalire il pozzo in cui ero finita nel tempo del male fisico eh no mi spiace io voglio tornare a vedere il cielo e a respirare a pieni polmoni, si il dolore e' terra su cui salgo ogni tanto mi frana sotto i piedi e ricado indietro ma sporca e sputando terra con le mani sanguinanti ma risalgo su, non ho tempo per giri a vuoto.
i capelli li ho lunghi da sempre primo perche' avevo dei capelli spettacolari che non si potevano tagliare secondo economicamente in seguito mi facevano comodo e ora che non sono piu' belli li amo perche' almeno loro non mi hanno creato problemi e dalla parrucchiera ci vado una volta l'anno per una spuntatina e per un'acconciatura particolare quando c'e' una ricorrenza speciale, non ho tempo da sprecare!
Nessuno capisce perche' un grande amore io non lo viva nella disperazione totale, perche' e' stato e ed e' un grande amore almeno da parte mia, solo chi ha vissuto l'amore totale e coinvolgente non si sente vuoto nemmeno quando fisicamente non hai più visibile l'oggetto dell'amore, troppi romanzi destabilizzano, sono fragile e sono forte sono umana con la convinzione che se ho scelto di vivere io vivo, rivoluziono tutto lutto e disperazione e lo trasformo in amore per cio' che mi circonda e chi non capisce non puo' essere un problema mio ma loro che evidentemente invece di pensare a migliorare la loro realtà cercano di capire perche' io non viva secondo la loro metrica ...il tempo e' finito o quasi non ho voglia di sprecarlo nemmeno spiegando piu' vado amo e creo!

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 675 )
Cambia te stesso 
se vuoi cambiare la realta' che non ti piace intorno a te, gira tanto nel web questa fase, bene a parte che se fosse facile lo faremmo tutti, ma anche quando ne hai preso coscienza non e' semplice.
ieri ho lavorato tutto il giorno, ho creato il modello, filato stupendo, punto piacevole, ho fatto un giro manica troppo profondo, poi ho pensato che in fondo e' il mio e che va bene così, la mia paura di essere in abiti stretti, la mia paura di mancanza di liberta' anche nel vestirmi e sentirmi soffocare il collo, i polsi, non sono fobie, l'abito deve lasciarmi libera di muovermi non imprigionarmi per apparire.
Giornata favolosa ieri, io e la mia macchina per molte ore insieme, radio con musica acceso e piegata sulla calcolatrice a fare conteggi, ieri sera ero così contenta che non volevo dormire, poi mi sono venuti anche i sensi di colpa perche' ero contenta, scema e non poco se mi capita un giorno buono in una serie di giorni infiniti non buoni godiamocelo, ecco ieri sera mi sono detta che e' vero sono i miei pensieri a cambiare la realtà, ieri volevo a tutti i costi un giorno davanti alla macchina ed e' andato tutto come avevo programmato, bene vediamo oggi di fare la replica nel senso di viverlo come voglio nonostante le pressioni esterne.
La differenza sta qui nel sapere cosa voglio e nonostante gli altri doveri non uscire dalla mia linea di pensiero, andare a letto serena non ha prezzo!
bene un sorriso non e' semplice non e' facile ma ci provo anche oggi a creare pensieri positivi!

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 675 )
Torno a creare 
Gia' non ha funzionato nemmeno fare delle piccole cose per la seconda guida il dramma e' aver chiuso i canali della creatività, veramente non li ho mai chiusi ma la mente se deve stare dietro al burocratico infernale difficilmente si concentra su altro, bene ci riprovo questa mattina le macchine sono a posto sia a casa per i video dell'inverno che di sotto il campione e' stato fatto ma la polla qui presente non ha scritto la tensione, la superbia di sapere fa trascurare le cose importanti il campione mi piace vediamo che ne nasce! Provare a risvegliarmi non e' facile ma mi impegno!



[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 645 )
Chi ci impedisce  
di essere contenti?

Mi sono svegliata con questo pensiero e mi sono detta perche' siamo tutti tristi, spaventati, malati, musi lunghi ovunque, da disperati poi ho pensato alla catechizzazione che viene fatto su ognuno di noi dalla nascita prima ci ci dicono benvenuti e e un mese dopo siamo gia' a lottare per sopravvivere ma come saremmo senza le costrizioni e le regole che soffocano il nostro spirito? Probabilmente onnipotenti, realmente siamo tutti trascinatori di una vita i giorni da ricordare 4 o 5 il resto lotta per sopravvivere sopratutto nel mio caso anche avendo fatto tutti i miei doveri a testa china e senza ribellarmi non e' che sia felice mi sono detta in quel momento prima del risveglio totale perche' non sono felice perche' dopo essermi alzata mi sento come se dovessi fare una lotta per arrivare a fine gironata la risposta ce l'ho eccome se ce l'ho sono prigioniera dei miei stessi pensieri ovvero vivo come se le cose dipendessero da me, sbagliato le cose vanno e si muovono da sole io posso solo badare a cio' che io sono.
Ci hanno fatto dimenticare cosa siamo cosa vogliamo nel nome delle regole imposte, e se tu ti alzassi e decidessi di voler essere felice di vivere la tua giornata e parlo di un giorno alla volta in maniera tale di avere ampi spazi per te stessa ma non in egoismo personale ma in pensieri, perche' non pensare che si può essere felici contenti di respirare e camminare perchè sto a preoccuparmi di tutto e di tutti tanto non posso farci niente ma mi tolgo energie?
i figli li ho cresciuti, sono uomini e donne sono rimasta io e me stessa a vivere insieme ma se continuo a piangermi addosso non concludo niente e mi sono alzata dicendomi che la rivoluzione assoluta la si fa dentro se stessi rompendo gli schemi con cui siamo cresciuti, il coraggio di capire chi siamo e cosa vogliamo e a tutto c'e' soluzione io penso che posso essere felice non dico serena ma proprio felice, lo sono stata finche' non ho messo la mia vita nelle mani degli altri ma non quella apparente dei gesti ma i miei pensieri quando ho cominciato ad ubbidire alle imposizioni degli altri, mi ha fregato anche mio padre ricordandomi che non ero la vedova piangente che su una sedia delega ai maschi di case il potere e invece di avere un solo padrone magari 4 o 5 padroni diversi... eh no ho capito puoi fare azioni ma non farti mangiare i tuoi pensieri privati puoi essere madre ma e' obbligatorio farti rispettare sei tu che comandi non i tuoi figli e ci vuole un gran coraggio, puoi essere donna ma devi farti rispettare e ci vuole un gran coraggio il coraggio di vivere a modo tuo, il coraggio dei no bene ho capito sto male perche' mi hanno tirato pietre a iosa in questo anno anzi 11 mesi e mezzo sono stata lapidata per piegarmi a nuove regole ma scusatemi tanto qualcuno si e' accorto che la vita e' la mia?

Non credo che a nessuno importi di nessuno se questo smette di servire a capo chino ho deciso la cosa più rivoluzionaria del mondo VOGLIO ESSERE FELICE e non dico contenta o serena MA FELICE e' il mio impegno voglio gioire di quello che ho non lamentarmi di quello che non ho dare a cesare quel che e' di cesare pezze al sedere ma contenta mi impegnero'!

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 634 )

Indietro Altre notizie