E'  una variante della costa che la macchina fa automaticamente, per realizzarla abbiamo bisogno di  un filato fino massimo a 2 capi ritorto nelle macchine a passo 5 di solito lavorabile fino a tensione massima di 3 ( questo per mia esperienza ) adatto a pullover, bordi coprispalle.

E' un punto molto elastico  che richiede anche una quantita' di filato superiore all'uso di altri punti, data la sua elesticita' in larghezza e' bene considerare un paio di cm in meno nella larghezza e aggiungerli invece alla lunghezza

Si lavora impostando le coste 1/1 

Si puo' lavorare anche su tutti gli aghi non frontali  ma richiede un filato piu' fino e morbido ma stesso procedimento ci permette in questo caso anche di iniziare con un bordo tubolare invece che a coste 1/1

 

 

 

 

il mio campione evidenzia delle coste iniziali 1/1 molto "lente" se vogliamo una costa adeguata al punto aggiungiamo un filo in piu' alle coste  esempio se lavoreremo le coste inglesi con un filato a due capi meglio la costa uno uno con il filato triplicato e a tensione piu' stretta

impostazione carrelli

 

La costa uno uno  si realizzera' nel solito modo carrello a destra e  impostare per fare la costa inglese nel seguente modo

 

 

 

 

 

Tasti quindi in lavorzione  sul primo carrello TUCK   nel carrello seconda frontura  PART e  PR

 

Per gli aumenti regolarsi come da video ho solo dimenticato di aggiungere che e' ovvio che possiamo calare all'interno delle coste   spostando le coste stesse cioe' se  vogliamo calare all'interno delle ultime 3

accavalleremo la quarta  sulla quinta costa sia in prima che in seconda e poi con il punzone sposteremo le tre coste una alla volta verso l'interno ad occupare la prima il posto lasciato libero dalla quarta e le altre due accanto praticamente non cambia niente rispetto alle coste normali o perlate.

 

 

Adsense