Una delle difficoltà più grandi da affrontare sia all'inizio che dopo, è fare un campione, che ci permetta di non sbagliare le misure del capo.

Molte macchine artigianali sono accompagnate  da manuali che aiutano il conteggio degli aghi, anni di esperienza mi hanno portato a trovare un mio modo di calcolare gli aghi e i giri necessari  per realizzare un capo.

Prima di tutto cercare la tensione ovvero fare una trentina di giri su 30/40 maglie e trovare la giusta elasticità del filato,  (campionatura del punto e del filato) ogni 20 giri aumentiamo o diminuire la tensione fino ad avere la giusta elasticità del punto solo allora si può oassare al campione vero e proprio.

 

Il campione

 

Montare 30 maglie a destra e 30 maglie a sinistra dello 0, fare 10 giri con filato di scarto (ovvero un filato rimanenza di un colore contrastante al colore che vogliamo usare) poi lavoriamo 30 giri con il filato desiderato per il capo a questo punto portiamo in avanti il 21esimo ago sia a destra che a sinistra dello zero e appoggiamo sulla paletta aperta un pezzetto di filo colorato e riportiamo indietro l'ago tenendo fermo il filato con la mano, poi altri 30 giri ed ancora filato di scarto per una decina di giri.

A questo punto togliamo il campione facendo passare il carrello a "vuoto" ovvero senza filo,

 

 

 

 

poi  raddoppiare il campione per la lunghezza,

 

 

 

 

 

imbastire e stirare con un panno umido lasciarlo asciugare togliere l'imbastitura  "batterlo" tra le mani perchè riprenda la forma, l'ideale sarebbe fare il campione  il giorno prima, per dare il tempo alle fibre di riprendere la loro naturalezza,A questo punto, munitevi di un righello , una calcolatrice, foglio e penna.......prendiamo le misure del campione.

 

Prendiamo la larghezza ovvero gli AGHI che ci serviranno per la larghezza del modello, misureremo la distanza tra i due fili di contrasto

 

 e la riportiamo su un foglio.

 

Poi prendiamo la misura dell'altezza del campione che corrispondera' ai GIRI dal primo giro dopo il filato di scarto all'ultimo, sempre prima del filato di scarto, e riportare anche questa sul foglio.

 

 

 

 Questo e' il modo in cui OR usa riportare le misure.....

 

 

 

disegno una croce in cui per non dimenticare scrivo in alto il numero dei giri ovvero 60 e da un lato il numero delle maglie del campione ovvero 42 poi quando prendo le misure del campione dalla parte opposta scrivo i centimetri  (42 maglie misurano 13,6 cm)  dal lato opposto ai 60 giri scrivo i centimetri (60 giri misurano 19 cm),  nonche' la tensione usata, a questo punto siamo arrivati all'uso della calcolatrice ed ad un semplice conteggio che ci permettera'  di avere un modello dalle misure perfetto......

 

 

 

 

Ipotizziamo di dover realizzare un pull largo cm 50 e lungo cm 60... Basterà fare 42 (le maglie fra i fili colorati) x50 (larghezza del pull) DIVISO i 13,6 cm (i centimetri delle quarantadue maglie) otterremo 154 che sono gli  aghi che vanno in lavorazione e nel nostro caso conviene ancora dividere per due (gli aghi a destra e a sinistra dello 0) 77 aghi  a destra e 77 aghi a sinistra dello zero!

 

In sintesi il numero degli aghi del campione moltiplicato i centimetri del tratto preso in esame diviso i centimetri che misurano i 42 aghi

 

Per calcolare la lunghezza moltiplichiamo, i giri per la lunghezza quindi 60 giri x 60cm diviso i 19 cm della lunghezza dei giri, otteniamo 183 giri e.... il gioco e' fatto, è più complicato leggere che fare, ricordarsi che al calcolo della lunghezza va tolto il bordo.

 

In sintesi il numero dei giri moltiplicato i centimetri del tratto preso in esame diviso i centimetri del tratto del campione ( 60 giri)

 

 Il campione va trattato come tratteremo il capo finale quindi se si deciderà di stirarlo anche il campione va stirato, normalmente dato che viene stirato con pezza molto umida io non lavo il campione se si decide di farlo è bene prima imbastirlo e stirare poi una volta asciutto sempre con pezza umida e sempre con l'imbastitura.

 

Il campione standard e' fatto conteggiando  le 42 maglie centrali  su 60 giri  ma nessuno vieta specialmente in  capi come stole o cappotti o vestiti di fare al posto dei 60 giri anche un 70 giri  e rispettare la regola di base.

 

 

Campione per punti in seconda  frontura

 

 

Più complicato segnare la maglia in doppia frontura e dato che i punti sono più compatti e mantengono quindi la meglio la forma possiamo anche non inserire il filo.

Consigliabile per non creare errori nei conteggi fare 50 aghi per 60 giri oppure 60 aghi per 70  giri e poi rispettare le regole di applicazione del campione classico 

 

 

Adsense