Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 31

Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 37
Creazioni Artigianali Or
Essere femmina 
già di suo e' complicato per le funzioni, per l'anatomia del corpo, insomma non si parte certo avvantaggiate ma la cosa peggiore pensavo ieri mentre la copertina del battesimo non viene davvero come la volevo e' da chi nasci ovvero se tua madre era una sottomessa alla vita sociale o aveva ancora un lampo di energia femminile che si ribellava allo stato di sottomissione del dominio maschile nel tempo.

Il maschio lo crea una donna, ma vive di suo ha una linfa vitale completamente diversa, giocano dall'adolescenza in poi pulsioni ed emozioni che sfuggono al controllo educatico femminile, due mondi completamente diversi emozionalmente diversi, quando perdi il maschio alfa dominante della tua vita scopri che i maschi fanno la gara in modi diversi a secondo i ruoli per riprendere uno di loro la guida della femmina incapace secondo loro che possa sopravvivere, uno sbaglio maschile è perdonato da entrambi i sessi con molta facilità, uno femminile entrambi lo puniscono a vita...pensiero stupendo e liberatorio mentre cuci alla 10 di sera per rientrare nei tempi della consegna della copertina.

Pensiero stupendo davvero, non me ne ero accorta che c'era una nuova gara alla conquista di un posto da maschio dominante da almeno 2 anni e fondamentalmente questa era la mia battaglia vera, mantenere la mia indipendenza di essere umano.

Bene ai maschi di casa quelli partoriti non e' stato difficile ridare un ruolo preciso, finchè sono viva siete generati da me e quindi ringrazio per le attenzioni ma comando ancora io, e' stata dura ma i ruoli sono chiari ora, restano le due figure da consanguinei stretti ma davvero non hanno potere ero io a dare loro un potere che non hanno, mi chiedevo mentre rismontavo 10 cm di bordo che nei pensieri avevo montato storto che ora ho una buona motivazione per affrontare tutto con altri obbiettivi, io non ho mai fatto vedere ai miei consanguinei chi sono, aveva ragione mio marito, tu ti sminuisci e lasci che gli altri ti facciano del male solo perchè accetti tutto.... sagge parole le sto capendo ora... eh si i maschi dominanti secondo loro e' tempo che conoscano la mia energia quella da femmina se ancora non l'hanno compreso appieno la vita ha deciso che mi appartengo, mi ha dato le energie per essere me stessa sta a me liberarmi dal laccio delle convenzioni maschili familiari e l'ho sciolto mentre pensavo che se sono disposta a morire di fame e ad andare sotto un ponte ( ma non succederà) per essere me stessa io lo farò, a nessuno è dato il potere di imprigionare un'energia solo noi ne siamo i detentori , bene molto bene se serve non averli più nella mia vita tanto non mi rispettano perche' femmina, allora che vadano pure a dominare altre energie io le mie me le riprendo e me le godo...e con 4 punti indietro fra due capi di 2/28 e due viscose mi sono liberata il cuore!

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.2 / 650 )
Il controllo della mente 
inizi a guardare il solito programma che ti dice che ti apre la mente e che ti rivela i complotti mondiali per il controllo della mente.... giri dopo 10 minuti se sei lì a farmi rivelazioni che qualcuno ha permesso anche con una maschera tu caro mio non me la racconti giusta e' il tempo che ognuno ti racconta la sua storia e cerca di convincerti che e' quella giusta, io ho la mia di storia da raccontarmi e mi sembra molto più paurosa dei complotti mondiali della soppressione delle menti tanto hanno già fatto quella del cuore per questo siamo tanto mal messi.

Chi e' arrivato ad oggi senza valori del cuore e' perso, per anni ho pensato che creavo figli infelici in un'epoca dove comandava il denaro e l'apparenza e il potere spietato del male nelle sue forme peggiori, egoismo e cupidigia. io insegnavo altruismo e amore e rispetto di se stessi, mi sa tanto invece che si saranno infelici ma non tanto da non vivere a testa alta non ho sbagliato un cavolo mi dicevo mentre scivolavo nel sonno ringraziando il cielo per aver potuto vivere un altro giorno.

Mi sono alzata determinata a godermi questa settimana di preparazione alla festa di Arianna 4 mesi di innocenza, e mentre le raccontavo come la sua copertina del Battesimo non viene avanti e cadono i pezzi e i pesi per terra fanno patam pum lei rideva gorgogliando fra una bava da dentizione e l'altra e rideva felice seduta sul tavolino della cucina e il mondo si e' fermato per mezz'ora di questo avevo bisogno capire che l'innocenza del cuore rende liberi dura poco ma quel tempo e' da assaporare come anticipo di un tempo che verrà, niente condizionamenti solo amore, come ti sta quieta mamma in braccio e certo che mi sta quieta ci stiamo scambiando informazioni pure io il mio amore per lei lei per essere in questo mondo...fa paura l'innocenza di un bambino ci ricorda che l'abbiamo persa nella lotta a sopravvivere come gli altri vogliono.

Io sabato rincontro i parenti che mi hanno fatto male più della morte e li amo questo e' il guaio cerco ancora o meglio la cercavo fino a ieri sera la comprensione e il loro amore anche se per loro io ho sbagliato a non comportarmi come competeva ad una vedova, fa paura anche chi esce dagli schemi e mi sono chiesta a che serve mendicare amore che non verrà mai.

L'amore e' quello d'Arianna che gorgheggia con me perche' sente il mio di amore uno scambio puro di energie nell'assoluto piacere di stare insieme, la purezza dei primi mesi quando niente di umano contamina la gioia di vivere e allora mi sono detta che l'amore dovrebbe essere sempre così senza ricatti perchè sarà una lotta tutta la vita anche per lei, comportarsi come gli altri vogliono o non ti amano, io sono stata rifiutata come figlia perche' non ho pianto e non ho urlato come da manuale, ho sbattuto al muro chi si era permesso di farmi male e continuerò a farlo se servirà perche' nessuno ci ama finchè cerca di modellarci ai suoi pensieri mi sono alzata libera di amare a modo mio ma sopratutto di non volere l'amore di nessuno che passi per "se fai come mi aspetto e ti dico io ti riempio di attenzioni" quello non e' amore quello e' potere e dominio sull'altro, amore e' accettare come sei e amarti perche' fai parte della vita.

Il potere accecante del denaro, il potere accecante dell'egoismo svaniscono davanti al gorgolglio meraviglioso dei 4 mesi e il tuo cuore oppresso dall'incontro con i parenti se la ride con tua nipote che mi ha fatto capire che nessuno ti ama per quello che sei perchè ti filtra attraverso i suoi desideri di cambiarti a suo piacimento, l'amore e' un'altra cosa, pensavo di arrendermi di cercare l'amore puro ed invece l'ho capito con una copertina che cade, e nel sorriso puro di una bimba di 4 mesi.... mi sono alzata decisa a godermi la settimana di preparativi ad uscire allo scoperto di portare pietà e misericordia per chi non arriva a capire che solo amando per il piacere di amare scopri l'amore e con un cordiale vaxxxxa alla loro stoltezza mi apro all'amore tanto sarà la vita a porci nelle condizioni di fare le scoperte che servono al cammino su questa terra, non e' un problema mio, il mio e' finire in tempo la copertina e tesserla d'amore trama e ordito!:)

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.1 / 662 )
La forza incontrollabile 
diceva Einstein in una lettera alla figlia, a cui l'uomo non può applicare nessuna formula ed e' la più potente forza esistente .... l'AMORE.

Siamo così piccoli mentalmente di associare la parola ad un sentimento che si prova per un uomo, per un figlio, un genitore, non siamo abbastanza grandi da associarlo ad ogni respiro che facciamo, emettiamo amore o odio ad ogni respiro.

Quando perdi chi ami credo che incosciamente si pianga la perdita dell'amore come forza vitale, per amore si fanno le cose più assurde pur di viverci dentro.

Anch'io fino a ieri sera piangevo l'amore perso poi un sogno durante la notte mi ha fatta alzare felice non perdo l'amore, non perdo niente se io sono amore e continuo a donarlo.

Mi sono fermata ho smesso di donare amore, presa da mille paure, la mancanza di denaro, la difficoltà di affrontare parenti e conoscenti e passare l'esame pubblico a breve se sono la vedova giusta nel mio abito di lutto CAXXXXTE la verità e' che se io mi amo alimento l'amore che esce fuori di me invade gli spazi intorno a me e torna da me a rendermi forte e felice.

Strana equazione la mia di prima mattina che doveva essere di pianti e sospiri ed invece un sogno mi ha aperto gli occhi ero maledettamente infelice perche' non avevo capito appieno la libertà che ho di amare e quindi amarmi.

Ha mille forme l'amore non può essere ingabbiato in niente o ami o non ami e io per un pò avevo smesso di amare per proteggermi dal dolore, dai ricordi, ma sopratutto perchè piena di rabbia per chi gratuitamente aveva spietatamente mostrato i suoi volti e piangevo di fondo che nessuno mi amasse ma ognuno era in grado solo di giudicare senza avere la visione come sempre per giudicare, visto che ognuno di noi e' fatto dentro in modo diverso e fa una vita completamente diversa.
Torno ad amarmi prima di tutto altrimenti l'amore non può uscire da me e modificare quello che c'e' intorno, buongiorno a me al mio amore per la vita e' tempo di cambiare pensieri se non amo muoio e non e' il caso ho infinito amore da scoprire.

Ama il prossimo tuo come te stesso, il che presume che puoi amare gli altri amando prima cio' che sei come entità spirituale che non e' la casa o il conto in banca che cambia lo spirito lo fa stare più sereno e io ne so qualcosa,

Se per amarmi devo togliermi di torno quello che mi fa male lo farò ma oggi mi sono svegliata di nuovo innamorata di me i problemi ci sono tutti ma intanto io mi amo mettendo in pratica i miei doni..... al resto ci penserà l'amore, e non e' vero che non si vive di solo amore e' quella forza che modifica il mondo e credo che molti l'abbiano capito prima di me per questo c'e' tanto odio, perchè se fermiamo l'amore siamo persi
:)

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 596 )
Un gran dono 
quello che nelle mani, curato con estrema attenzione da sempre, ieri giorno difficile eppure e' finito con il far nascere la copertina per una nuova vita che sta arrivando a ore, mi piace sfidarmi sempre, e nello sfidarmi ringrazio il cielo del dono, perche' mi porta fuori dal dolore, dalle domande sulla vita, sostiene e aiuta i miei pensieri non sempre facili e ringrazio per avere la costanza di essermi aggrappata al dono e di volerlo condividere con gli altri, il mio modo per sopravvivere e vivere bene con me stessa e ho superato anche l'anniversario della morte di mamma, quello di oggi che riguarda mia suocera comporta altri scenari, altre domande ma anche questo non e' facile da ricordare ma nessun rimorso aiuta a stare meglio :)





[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 556 )
Cambiare armadio 
e vederne arrivare uno molto più brutto , minimalista che non viene montato nella camera da letto ma all'esterno sotto un gazebo, io nel sogno so che è molto brutto che non e' come il mio che ho cambiato ma ne prendo visione penso solo che se piove almeno e' coperto dal gazebo, non mi lamento lo osservo e lo faccio vedere ai miei figli senza pensare a niente un fatto ineluttabile ecco l'armadio punto.

Il sogno mi ha lasciata interdetta, posso cambiare la cucina che ha i suoi anni ma non i mobili della camera da letto eppure credo che se fosse necessario lo farei senza dolore.

In questa vita in ricostruzione, in questi due anni la mia mente ha subito stress e forti forme di adattamento all'imprevisto, sono viva e' come l'armadio so che la mia vita non e' più bella come prima ma questo e', ho ancora forme di rabbia estreme non con la morte quella fa parte della vita si nasce con un unica certezza che si muore sperando che avvenga senza soffrire ma e' certo che ci sia un termine, la rabbia è sempre per il male che ti viene fatto e che non pensi di meritare ma farà parte dello smontaggio della vecchia vita, e' fantastico se ti lamenti non e' il caso oramai sono passati due anni, se non ti lamenti hai già dimenticato, per le menti piccole che ti circondano, beh non e' proprio così ma ti capisce solo chi lo prova come te e andiamo avanti.

Sono i giorni di ottobre del dolore oggi perdevo la mia mamma nel 2005 venivo svegliata da mia figlia che telefono in mano mi diceva che mia madre la stessa che doveva essere operata ad un tendine, era morta e meno male che una settimana prima aveva fatto analisi e tac per l'intervento ed era tutto a posto... e' stato il cambiamento che ha dato il via allo spostamento delle certezze della mia vita, domani e'il primo anniversario della morte di mia suocera, altro cambiamento repentino e prova da affrontare, lunedi quello di mio marito eh si l'armadio-vita non e' più lo stesso ma io ho trasferito le mie cose nel nuovo armadio non provo emozioni non posso dire davvero di avere la vita che volevo ma le ho spostate e ne prendo atto con calma e con coraggio mi adeguo, ma la rabbia c'e' forse quando l'avro' sconfitta ma servirebbe un miracolo potrò dire che ne sono fuori, per ora prego perche' chi non e' più visibile mi dia uno sguardo e vado davvero avanti non posso fare altro:)

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 555 )

Indietro Altre notizie