Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 31

Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 37
Creazioni Artigianali Or
Tra un modello e l'altro 
La mia vita degli ultimi tre decenni si e' suddivisa in periodi fra un modello e l'altro lo capisci quando rivedi una vecchia foto o solamente le foto degli ultimi tempi.

"Che lavoro fa lei signora?" chiede la segretaria del notaio, la casalinga rispondo e questa volta senza dolore e' come rispondere, avvocato, operaio, impiegato.

Una volta questa parola mi umiliava perchè agli occhi di tutti era sinonimo di poco voglia di lavorare o incapace di entrare nel mondo del lavoro. Poi ho capito che tutto e' generico io ho aiutato con quella parola a vivere figli, marito, suoceri, etc sempre china a badare al mondo di una casa ma con il desiderio di far capire quanto valessi.

Il mondo complesso della maglieria mi ha aiutato ad uscirne ora non mi importa più del mestiere o di cosa e come ho affrontato la vita casalinga, sono sopravvissuta ma i modelli prima, i video, i libri dopo hanno permesso di non morire di stress in cucina o mentre stendevi la terza lavatrice del giorno perchè la mente era a costruire modelli.

Il modello doveva essere sempre complicato e una nuova sfida per reggere lo stress del mestiere più complicato del mondo almeno per me, non esiste mestiere nemmeno se lavori nei centri commerciali a disposizione 24 ore al giorno senza mai poter dire a qualcuno sto male e mando un certificato medico, al massimo pregavi che ti ammalassi solo tu per avere un giorno di letto senza dover curare gli altri con 38 di febbre e non andava mai così, dovevi tirarti su perche' le madri di famiglia non devono ammalarsi che non c'e' possibilità di curarsi.

E' passato niente e' per sempre ma se non ci fosse stato come curare lo spirito e l'anima con la sfida di un nuovo modello non ce l'avrei fatto ma e' passato e ora ho gli stessi impegni in forma minore ma di più grande responsabilità sia nella famiglia che nel mondo della maglieria ma la mia mente costruisce un nuovo modello ogni volta che le difficoltà si fanno sentire e supero anche questo di periodo.

Non mollo e'inutile che mi si venga a dire di non sognare che oramai puoi riposarti io credo molto nella frase che quando smetti di sognare inizi a morire, e per la mia morte c'e' tempo prima vorrei fare altro semmai mi domando se mi conviene vivere come vivo o iniziare una sfida grande ma proprio grande, la risposta nel prossimo anno.

E si torna a lottare scandito da un modello il mio tempo e ognuno di loro potrebbe raccontare una storia e vai avanti che del doman non v'e' certezza ma se continui a sognare continui a scrivere la storia della tua vita ed e' già tanto!



[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.1 / 254 )
Promossa 
Mi sento quasi promossa dalla mia lungimiranza, quando tutti mi urlavano contro che io ero l'unica sciocca che donava il suo sapere gratis e quindi mal vista come se fosse non valido, io sapevo che lo facevo perchè il mio reddito avrebbe pesato su quello di mio marito perdendo soldi e ho donato per cuore a piene mani.

Poi hanno cominciato a lamentarsi altri perchè continuavo a donare anche se con difficoltà di sopravvivenza una volta rimasta sola. La solita frase " chi vuoi ti prenda sul serio se regali dici a tutti che non vale niente e non avrai nemmeno il rispetto " ed in parte e' stato così ma oggi come ieri se non donassi sarei una persona peggiore, arrabbiata contro la società e la vita ed invece eccomi qui ogni tanto un libro che non mi fa salire il reddito, dei corsi in regalo con il libro e ora sono in pace e continuerò a donare a modo mio finche' posso.

Potevo scegliere di starmene quieta a casa mia o di far smuovere un mondo scomparso perche' il LA qualcuno lo deve dare per far muovere energie e quietamente accetto il destino che mi sono data, per cui se pubblicherò ancora se vorrete fare laboratori e corsi saranno gratis ma validi perche' ho scelto di non portar via quello che ho imparato dai miei errori e studi!




[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 247 )
Dare il meglio di se 
Chissà come sarebbe bello il mondo, se ognuno tirasse fuori il meglio di se e lo mettesse a disposizione degli altri, ma a parte il pensiero utopistico generale, ho deciso di dare il meglio di me liberamente per me.

Sono ancora alla fase sistemo il mio mondo, e sono ancora china nel semiinterrato per darmi degli spazi piacevoli e rimettendo a posto la situazione intonaco staccato qua e là nei vari ambienti.

Sono a capo di una famiglia, di una casa, di un sacco di problemi che bussano e devo risolvere ma con la certezza assoluta che sono il cardine della mia vita.

Una volta non sapevo quello che volevo solo quello che non volevo che mi venisse fatto, subivo la vita degli altri adeguando la mia memore che le donne nascono per servire come inculcato nell'educazione da anni. Un'educazione sbagliata data per comodità per impedire di capire quanto vali e che puoi fare.

Dice che le donne italiane si sono svegliate durante la seconda guerra mondiale quando hanno preso il posto degli uomini e hanno capito il valore della loro vita, non lo so se e' vero certo è che per lutti, anch'io sto combattendo la mia guerra e so quanto valgo.

Valgo così tanto da non sentire il bisogno di avere un uomo accanto, so essere uomo e donna, so gestire la mia vita a modo mio anche rimanendo con il cuore occupato per l'amore di un uomo che non c'e' più.

Voglio vivere a modo mio, scoprire chi sono e cosa posso fare per trasformare i miei giorni e posso farlo liberamente perchè se i figli pensano di comandare nella mia vita hanno capito male non ancora almeno dovranno attendere che il mio corpo si sfaldi completamente e per quello manca tanto.

Io sono cosciente di vivere la mia avventura senza scalare montagne o altre avventure estreme, io sono dove voglio essere devo solo sistemare un po' gli spazi e poi partire per l'ultimo tratto e manca poco.


Non so cosa mi riserva il futuro ma voglio un mondo a colori con la gioia nel cuore di chi sa che e' stata ed amata ma che sopratutto ama, il resto bruttore del male ma io voglio sfamarmi d'amore ma se non lo dai per prima e sopratutto a te stessa non puoi donarlo.

Nuovi lavori in corso ma con gioia mentre trascino le gambe che non ce la fanno più a spostare pesi ma sto creando la magia della mia vita e non posso che esserne contenta di aver trovato la forza quando era facile lasciarsi andare e spegnersi.

Via a combattere che qui si sta poco e indietro non si torna almeno non abbiamo le prove che sia possibile e quindi non spreco un attimo!

Vado a dipingere il mio futuro a colori perchè per la gioia dell'anima non servono soldi solo la forza dell'amore e quella non sicompra, si cerca dentro di se.




[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.1 / 249 )
E si fa luce 
Prima di dormire un pensiero attraversa la mia mente, anche perchè ho la sensazione folle di non essere sola nella mia camera da letto e una leggera inquietudine assale i miei pensieri e mi fa tenere la luce accesa.

Come sarei oggi se la vita non mi avesse regalato tutte le emozioni che ho vissuto portandomi dove sono?

Innamorata e grata alla vita ci sono nata, anche molto orgogliosa di me ma non poco da quando ho il ricordo dei primi pensieri, era come se fossi nata per dominare ciò che mi circondava, metterlo al mio servizio e le armi le avevo tutte anche una certa propensione a dominare le situazioni a mio favore senza preoccuparmi molto degli altri.

La vita però ha iniziato presto a piegare il mio io di arrivo in questa vita, a farmi destinare i doni ricevuti verso altri scopi.

Se avessi vissuto come volevo sarei stata sicuramente da sola, dedita alla carriera e al denaro, sola e potente nel dominare la vita degli altri ed invece capisci in un attimo che ogni persona che hai incontrato, ogni situazione e ogni emozione ti hanno portato verso un affogato d'amore per gli altri.

Ogni tanto riesce fuori il carattere iniziale, il mio bisogno smodato di libertà e mi ribello alla vita attuale e ci sto male ma poi capisci che sei nel posto giusto per te. Il senso del mio viaggio era di dominare la mia vera natura e scoprire l'amore quello vero per una foglia che si muove al vento, all'amore di un gatto che si intrufola nella tua camera per dormire con te di nascosto facendoti svegliare varie volta, a una bimba che ti bacia senza motivo e ti dice che sei bellissima e ti vuole tanto bene....ok mi arrendo la vita sapeva meglio di me che cosa ero venuta a sperimentare in questo viaggio.

Piano piano tutti i tasselli prendono posto, la vita sa .







[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.1 / 245 )
Ordine nel web 
E chi pensava mai 15 anni fa che avrei avuto il web personale incasinato come i cassetti del laboratorio, si preparano le basi anche nel web chiudo cose oramai obsolete o che non hanno funzionato come il forum ci speravo in uno scambio di idee fra gli utenti, un commento ogni tanto sull'utilità delle cose non ha funzionato tanto vale lasciarlo morire e risparmiare i soldi dell'abbonamento.

Da alcuni giorni la mia testa ragiona senza il cuore, si sta chiedendo a che costa tanta fatica se non vedi il ritorno in accolglienza e si ha ragione un'amica il forum non fa più utilità tutti convinti che si deve guardare per divertirsi come si fa nei gruppi su FB e mi devo arrendere ha ragione i social sono da notizia veloce tanto a nessuno importa imparare niente, solo far parte e allora presa coscienza della cosa divido i miei siti con funzionalità diverse Solo maglia a macchina, diventerà il sito scuola di maglieria per poche persone dedite al fare e creazioni-or resterà per chi vuol solo guardare e utilizzare nel tempo se serve.

Io non posso fare miracoli , ma qualcosa posso farlo dedicarmi a chi ha la voglia di fare e non solo di guardare e sono mesi che cerco il coraggio per capire cosa e come voglio mantenere viva l'attenzione alle macchine, conta davvero solo FB e i gruppi o esiste una porzione di persone interessate ad approfondire che non ha paura di sporcarsi le mani, di inserire una foto di mettersi in gioco per apprendere un'arte?

Dopo il mio di cambiamento era logico che guardassi quello che ho creato a supporto della maglieria con altri occhi, ci sono tantissime persone molto valide che si fanno in 4 come facevo io all'inizio quando ero sola nel web ora non lo sono più e ho raggiunto un grosso traguardo da quando ho iniziato ed ero io ed io a parlare di maglia a macchina nella rete italiana ne prendo atto ho riaperto un mondo mi faccio un applauso da sola, ho pagato il mio debito di riconoscenza alle macchine ma ora mi evolvo io.

E' l'ultimo modello quello che sto spiegando nel forum non ne metterò più. Pochissime visite, nessun commento deduco che siano ore buttate via metterò altrove le mie energie e facciamo nascere una scuola permanente di maglieria per poche persone alla volta massimo 10 a progetto e tutto a baratto e andiamo avanti!

Per ora rilasso la mente e studio nuovi progetti per me che mi facciano stare bene e in pace con quello che e' la mia indole del condividi ma se vuoi imparare non basta guardare devi prima studiare e poi fare sono alla ricerca di condividerlo con queste persone lascio andare chi ama guardare senza fare per quello restano i video.

Una grinta nuova con idee nuove in testa che ancora non hanno preso il filo giusto ma sta nascendo qualcosa di diverso per ora faccio uncinetto che rilassa e mi serve per un coprispalle a macchina, niente ti aiuta a pensare come uncinettando!





[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 235 )

Indietro Altre notizie