Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 31

Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 37
Creazioni Artigianali Or
Tutto relativo 
Aprire la finestra alle 6,45 e trovare acqua vento e tempo di novembre dopo due giorni in cui il caldo sembrava quello del forno della tua cucina ti riconcilia con la vita mi spiace per chi e' al mare ma in amore, in guerra e nelle stagioni ognuno la vede a modo suo e tutto ti sembra possibile.

Il caldo e' bello quello di un tempo che non c'e' più quello innaturale degli ultimi 15 anni lo cedo volentieri.

Impegnata a voler a tutti i costi portare avanti il mio progetto e vedendo come corrono 10 persone su 70 iscritte devo darmi da fare anch'io ma mi fa sentire di un bene ma di un bene, l'idea che da un corso qualcuno riesca a capire in un paio di mesi quello che io ho capito con il manuale e prove su prove in 5 anni buoni mi mette il cuore in pace vado non c'e' tempo per chiacchierare ma devo usarlo per fare :)

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.1 / 591 )
SI FA SUL SERIO 
A quanto sembra nemmeno la fase delle campionature delle parti del modello ha fermato chi voleva fare un modello con me augurandomi che sia solo il primo ma questo comporta un enorme lavoro per me mi ci sono immersa in questo progetto di guida della creatività sposata alla tecnica non tutte saranno "malate" come di sapere di voler fare e imparare ma siamo sulla buona strada!:)

[ 3 commenti ] ( 73 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 2.9 / 578 )
Settimana caotica 
Mi e' sembrata lunga la settimana appena conclusa, compleanno figlia grande, sistemato, ultimo esame universitario completato ho una laurenda in casa, registrazioni al sito nuovo sistemate, in tutto questo pioggia sole vento e sopratutto la determinazione a far partire il corso di preparazione al modello, la vita va oggi e' un 13 oramai questo numero rappresenta il giorno del ricordo sono passati 21 mesi dal crollo del mio mondo, piano piano ne sto ricostruendo un altro ma e' dura molto dura non solo per l'assenza ma per il gran lavoro interiore che sto facendo, lo smantellamento di un modo di essere e sopratutto la riscoperta di chi sono.

Ieri ho letto un pensiero di John Lennon, sul farci credere che non sei niente se non unisci la tua vita a quello di un altra persona che non sei niente se non vivi secondo le regole imposte e che come individuo non sei nessuno, e diceva quello scritto che questo ha determinato la rovina di tanti di noi. (Riassunto brevissimo del lungo pensiero)

Io credo che sia vero siamo stati educati al dovere e ai comportamenti e chiamati ribelli, pecore nere, poco di buono chi e' uscito dagli schemi alla ricerca di se stesso, ci ho vissuto anch'io se esco dagli schemi non mi amano, mi giudicano male, etc etc 21 mesi fa una martellata e io ero la noce dal guscio non fragile ma il colpo e' stato forte e violento quello più forte che potevo ricevere, il guscio si e' rotto anzi frantumato, i ghirigli della noce si sono sbriciolati qualcuno polverizzato, e pensavo davvero che fosse la fine se non fisica, mentale, ma mai sottovalutare l'universo.

Il regalo più grande di questi 21 mesi e' stato scoprire che esisti che dentro te c'era qualcosa di non addomesticato al sistema, che tutte le imposizioni di 57 anni non avevano scalfito l'essenza anzi nemmeno la conoscevi, conoscevi solo la voce che ti diceva "nessuno mi prenderà la mia libertà di esistere"

CI SONO APRO IL CORSO DI PREPARAZIONE AL MODELLO, ieri sera prima di dormire mi sono chiesta perche' lo faccio mi aspettavo una risposta un po' egoistica del tipo.... essere al centro dell'attenzione comunque mostrare il mio valore agli altri, manco per niente la risposta e' stata ....non sopporto più che la gente si lamenta di non sapere dove mettere le mani e siccome il Cielo mi ha dato i doni io ci provo e ci riesco niente egoismi personali ma voglia di donare quello che so e questo e' l'altro mio cambiamento in 21 mesi ho preso coscienza di me di quello che voglio e di quello che sono almeno di una parte e quasi gigantesca mi elevo sulle chiacchiere inutili di chi non mi conosce, sulle storture di chi mi conosce bene ma per egoismo resta nei suoi attegiamenti e vivaiddio si va per la mia strada, riempo l'assenza costruendo un mondo nuovo sulle basi di quello vissuto, puoi perdere l'amore, la sicurezza economica, la stima di molte persone, ma se trovi la tua essenza ne valeva la pena perchè se sai chi sei e ne sei cosciente ti arriva una forza incredibile, appena riesci a capire che si vive bene senza cercare l'approvazione degli altri ma quella di te stessa!:)



[ 3 commenti ] ( 19 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 2.9 / 616 )
L'attesa 
dell'ultimo esame prima della laurea, vado a scuola dal 15 settembre del 1984 con i miei figli mai un pomeriggio libero sempre di mamma mi ascolti, mamma mi aiuti, mamma guarda se ho sbagliato, qualche volta anche alle 11 di sera e oggi siamo all'ultimo esame con il solito rituale io che non mi alzo per non disturbare, attendo il rumore della porta di casa che si chiude e scendo dal letto, oggi ringrazio l'universo l'aria e' fresca, ma l'ansia attanaglia lo stomaco, ultimo esame storia dell'arte moderna 2 secoli di pittura infiniti nomi di pittori di quadri di espressioni pittoriche, e lei va sembra tanto piccole finchè non esprime i suoi concetti, allora diventa ferma e sicura ma l'ansia c'e' l'esame sono mille incognite e mi si ferma il tempo, preferisco affrontare piuttosto che aspettare ma la vita e' di mia figlia io solo spettatrice della sua.

Il forum e' nato o meglio e' nato l'abbozzo le persone annaspano nella novità ma farà presto a diventare tutto chiaro, e inizio un nuovo modo di fare maglieria fuori da FB tutto muta tutto cambia alle volte siamo noi a permettere il cambiamento altre avviene perchè tutto e' pronto perchè avvenga, ma oggi c'e' ansia, so cosa passa nel cuore di quella ragazza che era partita con un estrema sicurezza familiare, protetta al sicuro poi la morte ha spezzato le certezze non ha mollato ha rallentato ma non ha mollato, il sogno era il suo anche se a sostenerla c'era il padre e andiamo avanti se esiste qualcosa ed e' certo che esiste spero tanto che tutto si muova a riconoscerle che nonostante il dolore non ha mollato mai.

Oggi potrebbe essere il gran giorno, quello che anche per lei si chiude un tempo che il Cielo vegli su di lei, io non posso fare di più di quello che ho fatto ..... e attendo:)

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 687 )
Bada a te stessa 
Ci sono voluti 58 anni per capire che vuol dire.

Prenditi cura di te, non lo sapevo cosa voleva dire non ero nata che c'era gia' il bada a tuo fratello più piccolo, ordini e direttive, giusto e sbagliato, non puoi fermarti mezz'ora in più con un'amica perche' c'e' il coprifuoco del ritorno e sei a 300 metri da casa, prenditi cura del marito e ubbidisci a tre ordini gerarchici di controllo la famiglia d'origine, quella acquisita, e le regole del marito, poi pensi ai figli, poi tutto questo finisce, il marito ha finito il suo tempo nel suo corpo fisico, la tua famiglia hai disubbidito alle loro regole originarie e se ne va fuori dalla tua vita, alla famiglia acquisita non sono piaciute per niente le azioni di ubbidienza finale al marito e VUOTO.

Il VUOTO e' uno spazio meraviglioso da riempire ti esplode fra le mani, puoi fare due cose farti inghiottire da lui, assorbire, scomparire oppure cominciare ad arredarlo mettendo te al centro.

Me ne sono accorta subito che stavo arredando il vuoto, non e' da me arrendermi mai, il vuoto era assoluto eppure appena scopro che potrei morire dal dolore ma comincio a badare a me, la scusa era far vedere quanto fossi forte ai figli, stupidaggini io lo stavo dimostrando a me stessa, io mi stavo prendendo cura di me.

Il segreto della vita e' uno solo, badare a se stessi, ascoltarsi, non sapere cosa si vuol fare MA sapere cosa non vuoi che ti venga fatto, coscienti che la vita e' la prova per far crescere spirito e fisico.

Senza fare filosofia spicciola e riassumendo bada a te pensando a te, che non vuol dire egoismo personale, ma scoperta di cosa di nasconde nella tua essenza, con quali doni sei arrivata in questo spazio-tempo e qual'e' il tuo compito beh io sono finita nel vuoto e non mi ha risucchiato, mi alzo protagonista della mia vita da molti mesi, ne pago prezzi alti e lacrime spesso, ma vado a dormire fiera di me stessa perchè nel vuoto che voleva risucchiarmi ho attinto ad energie che non sapevo di avere compresse sul fondo della mia anima.

Ho raggiunto la mia sicurezza di spirito, non sono nessuno, non ho poteri societare, gioco a sopravvivere per far quadrare quello che ho eppure mi ascolto e nemmeno mi dico domani andrà meglio come facevo una volta mi godo il meglio di oggi, semplicemente perche' l'unico momento assegnato certo e' questo non so nemmeno se potrò fare invio di questo post se scade il mio tempo, vivi come se non ne avessi altro e allora il mio caffè e' buonissimo, e con tutti i problemi sorrido che e' facile sorridere quando va bene e' quando non lo va che e' bisogna farlo :) Ovvio secondo me!

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 571 )

Indietro Altre notizie