Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 31

Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 37
Creazioni Artigianali Or
ARUBA 
La telefonata arriva mentre tento di fare il dietro come voglio io della mia maglietta (alla fine ha vinto il dietro e' venuto come voleva lui) mio figlio al telefono e' un evento ci sentiamo la sera, quasi preoccupata rispondo mi avverte che e' probabile che il mio sito non si veda nel nostro server che gestisce i dati del sito un piccolo incendio....ringrazio e respiro pensa che patema d'animo se non lo trovavo, l'ultima volta che e' successo il mio amministratore di sistema l'ho buttato dal letto alle 7 di mattina agitandolo non poco!
A casa divertiti mi chiedevano cosa avrei fatto nel caso avessi perso i dati...........li ho guardati serena ho indicato il mio cervello e ho risposto "non mi preoccupo finche' questo non perde la memoria e funziona" e' proprio vero e' tutto aleatorio e sopperibile se non viene toccato il nostro corpo, la nostra salute, i nostri pensieri, perche' ce lo dimentichiamo cosi' spesso?

[ 2 commenti ] ( 21 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 829 )
Teorie 
Quando dopo le fatiche dell'ultimo periodo ti stendono e arriva anche un bell'attacco di sinusite io ho la mia teoria e' tempo di tornare a creare e cosi' malconcia e po' dolorante ho tirato fuori dle misto lino turchese e del lino e viscosa bluette e panicooooooooooooooooo
quando ritorno a creare c'e' il vuoto, ma qualcuno tempo fa mi ha spedito un disegno di una scheda per un bordo su 21 vaglie a traforato e partendo dall'idea del bordo si e' tornati a creare, la sinusite c'e' ma lo spirito e' molto migliorato e' la mia teoria se stai male di fisico fa che almeno lo spirito stia meglio!!!!

[ 2 commenti ] ( 23 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 787 )
Ninnananne pasquali 
Chi l'avrebbe detto che in 3 anni la mia Pasqua si sarebbe trasformata tanto, oggi tra uova colombe fiori e nipoti e fatica tanta mi sono dimenticata di tutto mi sono goduta i miei nipoti e chi mai immaginava quando abbiamo montato la piccola libreria opera di mio marito che tanto amo, sarebbe diventata il baby parking dei miei nipoti, fa uno strano effetto guardare i cuccioli dormire nei loro passeggini sembra ieri che eravamo da mia madre con i mei figli e i miei nipoti caos assoluto e ora tocca a me la ruota della vita e' stata girata ieri mamma oggi nonna anzi come dico io "noema" ovvero abbreviata nonna e mamma ;)



[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 804 )
Buona Pasqua 
Le campane sono state sciolte diceva mia madre la mattina di Pasqua e alle 8 ci metteva a tavola con uova sode il salame e il capocollo nonche' le sue pizze fatte in casa, sul mio letto immancabilmente c'era il vestito nuovo, altri tempi quelli quando per il vestito "buono" bisognava aspettare Natale e Pasqua, il risveglio era nell'aria, ci sia spettava grandi cose, gli amici, i parenti in visita anche quelli che non vedevi mai, mamma che aveva una madia di pizze pronte da regalare per non farsi trovare impreparata, alle nove gia' fuori casa per la messa, 40 anni dopo le cose vanno un po' diversamente le campane sono elettriche, di vestiti e' pieno l'armadio, un bacio a mamma che non c'e' piu' e vorrei essere veramente magica come dice qualcuno perche' sono le 8 c'e' una casa da riordinare (il cane quando lo trascuri ti regala anche un immensa pipi' sul tappeto dei ragazzi...lavatrice la mattina di Pasqua ovvio) una tavola da preparare arrivano tutti alle 10,30, il figlio cuoco sta andando al lavoro, e io so che arrivero' alle 10 ci arrivero' con i capelli dritti, altri tempi altra giostra della vita che gira sembrava ieri che vivevo la mia Pasqua con l'allegria della giovinezza ma oggi sono grata alla vita per la strada percorsa e inizio la giornata chiedendomi come Giulia vivra' la prima colazione pasquale a casa mia, anche s eha apprezzato quella dell'anno scorso ma aveva solamente 5 mesi...una cosa la so la pizza al forrmaggio le piace e io ho preparato con lo stampo dei muffin la mini pizza per lei e per parcondicio anche se escludo che Massimiliano a 2 mesi possa mangiarla anche per lui .....nonne... tradizioni da portare aventi il gioco della vita......BUONA PASQUA A TUTTI :) :)

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 791 )
Il Venerdi Santo 
Quando poco piu' che bambina non era solo il giorno in cui la chiesa ricorda la morte di Gesu' era anche partecipare in prima persona al rito della processione del Cristo morto.
La nostra processione era semplice ma molto molto sentita, le ragazze piu' giovani scioglievano i lunghi capelli (credetemi era una corsa sfrenata a chi li aveva piu' lunghi), indossavano il grembiule nero di scuola indossavano le particolari scarpine alla schiava, le preparava buona parte mia madre (mi stupisco sempre come i ricordi escano all'improvviso fino a 3 secondi fa non lo ricordavo) la suola fatta di cartone duro su cui incideva i tagli per far passare "la zana" o meglio fettuccia nera che con arte sapeva intrecciare fino ad avere il classico sandalo alla schiava, ci veniva dato un bel fazzolettino di batista immacolato bianco e venivamo trasformate nel gruppo delle donne piangenti, le mamme ci pettinavano i capelli coprendoci meta' del volto ed eravamo pronte per la processione, pioveva sempre il venerdi santo non ne ricordo uno senza pioggia eppure alle 8,30 quando usciva la grande croce il parroco e poi il grande baldacchino con la statua del Cristo morto adagiato sopra smetteva, un rituale in cui le figure del paese si trasformavano, mio zio da incallito "mangia preti" immancabilmente si tramutava nel cireneo e con ossequio estremo prendeva parte alla processione, la ragazza del paese con i capelli piu' chiari impersonava la Madonna piangente, la Maddalena sfilava nel suo vestito oro e verde con in mano il fazzoletto con il volto di Cristo e di solito toccava alla figlia del medico condotto il ruolo ma un'anno si ammalo' e io ne presi il posto e il bello fu che io mi ero scottata una mano molto gravemente con l'acqua bollente e non mi fu difficile fare il viso addolorato, per anni sono tornata al mio paese il venerdi santo, dove in quella sera si mischiavano fede e ruoli sociali e tutto sembrava unirci nel rivivere la passione di Gesu'

[ 2 commenti ] ( 18 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 795 )

Indietro Altre notizie