Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 31

Warning: strpos(): needle is not a string or an integer in /web/htdocs/www.creazioni-or.it/home/blog/index.php on line 37
Creazioni Artigianali Or
le passioni della vita 
Durano poco i miei sconforti il mio bisogno di appoggiarmi alla spalla di qualcuno e recuperare energie basta il tempo di un idea che ti frulla per la testa, una telefonata di un'amica che apprezza quello che fai e riprendi la visione della tua vita, mi chiedo solo se la maglieria non fosse la mia grande passione in tutte le sue sfaccettature come farei a riprendermi il sorriso, a gettare le ansie e le paure dietro alle spalle?
Ci vuole una grande passione per andare leggera lungo la strada della propria esistenza e io sono molto fortunata di aver avuto la lungimiranza di dedicare qualche ora alla mia passione oggi e' lei che mi solleva dolcemente il cuore

[ 1 commento ] ( 20 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 855 )
La comodita' di avere un blog 
quando tutti hanno un problema si alza il telefono e si chiama Ortenzia, nessuno si chiede che cosa sto facendo se ho tempo se ho voglia di sentire tanto Ortenzia e' pronta sempre con un incoraggiamento con un consiglio o semplicemente ascolta quando tu non sai come uscire da un problema, spesso te li risolve e si va avanti per mesi e lei sempre disponibile poi immancabilmente viene il tempo che Ortenzia esaurisce le sue energie che avvengono solo per problemi a cui non le e' dato di poter trovare soluzione, nel migliore dei casi se la deve suonare e cantare da sola ma c'e' anche cosi' carino mentre lei tenta dire "scusami sono preoccupata per mia figlia non riesco a seguirti nel discorso" che imperterrito continua con il suo racconto che tu veramente non riesci a seguirlo ma non gliene frega niente se tu sei stanca preoccupata l'importante e' che ascolti tutta la sequenza dei suoi problemi, ma c'e' anche chi ti dice al tuo "scusa sono stanca" riposati e nel frattempo continua l'elenco delle sue sofferenze e tu dici ma non e' vero chi chi semina raccogli dai e ti sara' dato?

Uhmmmmmmmmmmmmmmmm non funziona proprio cosi' e quindi ti ricordi che hai un blog a cui raccontare che sei in apnea da un mese e mezzo che ti sei fatta tutte le cenee i pranzi delle feste, che hai fatto la madre a tempo pienissimo per 20 gg dietro ad uno stupido virus influenzale che sei stanca che sei senza energie, caro blog almeno a te lo posso dire almeno tu non ti alzi e te ne vai o cambi discorso e se ora ci metti uno dei soliti OPS giuro ti chiudo ;)

[ 1 commento ] ( 23 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 888 )
I manichini 
ad ogni sfilata ci ricasco guardo gli abiti indossati e mi chiedo perche' non far sfilare manichini in resina invece che ossa umane pensare che quei corpi scheletrici potrebbero essere bellissimi con 15 kg di piu' e ne guadagnerebbero anche gli abiti che invece di avere l'effetto stampella avrebbero di armoniosamente sinuamente girarsi intorno ad un corpo , sentire la modella dire sono alta uno 1,75 peso 55 kg si e' vero ho 3 cm in piu' sui fianchi ma non sono una 44 di taglia ma una 40 come a scusarsi per i 3 cm di troppo tu pensi che la moda e' proprio un mondo strano e cominci a farti domande perche' servono manichini invece di donne che nella realta' non esistono e la risposta non e' la piu' ovvia cioe' perche' il vestito fa un effetto migliore e quindi si vendera' meglio , no e' tutto un risparmio di stoffe e tranne qualche sartoria vera comincio a pensare che si abbia poco da dire e che un corpo scheletrico riesce a non evidenziare il difetto dell'abito anzi nel suo non so dove appoggiarmi che non ci sono forme maschero la mancanza di sartoria
Ho fatto tanti vestiti in maglia per le mie amiche e per me e devo dire che e' vero un corpo senza forme per alcuni modelli e' l'ideale non devi faticare a costruire e modellare il capo ma vuoi mettere la soddisfazione di creare il modello per un corpo e adattarlo esaltandone le forme e scivolando dove deve non evidenziare ma capisci anche che sarebbe impossibile crearci una sfilata per i costi sartoriali ma mi piacerebbe tanto una sfilata impossibile veder passare taglie dalla 44 alla 64 ;)

[ 2 commenti ] ( 20 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 2.9 / 897 )
Le fappe di Giulia 
nessun errore ortografico nel titolo, e' cosi' che Giulia in visita alla zia malata le chiama (sembra ieri che e' nata eh?), tutti gli anni finisce il carnevale ed io da quando non ci sono piu' feste dei bambini ormai genitori o avviati verso un eta' adulta penso che non ho fatto le mie frappe, oggi stanca e giu' di morale per rompere un atmosfera di piccoli guasti domestici ho deciso di fare le frappe poi e' arrivata Giulia e' vero le ho fatte un po' per rubarmela, a lei piace stare con me o davanti al pc o in cucina, all'inizio le frappe non l'hanno conquistata, troppo presa a mangiare il mandarino, ma poi ha apprezzato eccome, tanto da rifornire anche la boccuccia del nonno

ricetta funziona da 30 anni ormai e' collaudatissima

500 grammi di farina/ 2 rossi d'uovo e uno intero/ un cucchiaio di zucchero/una presa di sale/ 30 grammi di strutto e del buon vino bianco per impastare




[ 1 commento ] ( 17 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 749 )
Il dottor Spiletti 
per chi come me ama Guareschi e il mondo di Don Camillo sa benissimo chi e' il dottor Spiletti per tutti gli altri e' il vecchio medico del paese amato da tutti che aveva una prerogativa lo davano costantemente per morto e mentre tutti piangevano o preparavano il monumento in piazza lui apriva gli occhi e con sguardo furbo riprendeva a parlare e a muoversi...nel nostro acquario da 4 giorni anche noi abbiamo il nostro dottor Spiletti il rosso degli scalari sembra morto vai li' batti un po' sul vetro e lui con un guizzo da centometrista fa un giro e si riappoggia sul fondo o in verticale o in orizzontale, 10 minuti fa abbiamo smesso di fare il tifo per lui , non c'era piu' niente da fare, battuto sul vetro ...occhio fisso... immobile ho preso il retino per toglierlo prima che diventasse la cena degli altri scalari e come l'ho toccato mi ha fissata come a dirmi "che stai facendo OR? Mica sono morto almeno non ancora.." le mie scuse e con grande gioia ho deciso che se vince la sua battaglia lo chiamo dottor Spiletti....i misteri della natura non ci capiremo mai niente anche se e' sotto i nostri occhi in un cubo di vetro :)

[ 7 commenti ] ( 56 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 758 )

Indietro Altre notizie