Che meraviglia 
quando la gente stranamente di sabato sera scompare dalla tua cittadina, sopratutto se e' luglio, si crea una strana magica atmosfera poche macchine, le gelaterie con poca gente puoi prendere il gelato senza che ti riempia le mani mentre aspetti di pagare.....noti perfino la finestrina a lunetta che sara' li' da decenni ma tu non l'avevi mai vista, ieri e' stato un giorno che ne capita una tantum vedere tutti i tuoi figli e famiglie senza che sia Natale o Pasqua e senza sforzi di cucina, goderti i sorrisi del piccolo e uscire a prendere un gelato con la nipote " grande" come la piu' classica delle famiglie italiane, nonno spinge il passeggino e si nasconde fra le macchine o dietro i muri ed uscire fuori per spaventarci mentre Giulia ride felice, il cane non gi sembra vero di essere portato a spasso con noi e' talmente felice che fa pipi' ogni 2 secondi, poi il corso zona pedonale e la principessa fa prove di " ho imparato a correre nonna vuoi vedere come vado veloce?" mi fara' male il ginocchio nipote ma non mi scappi ti blocco e ti dimentichi, il ginocchio, il peso , l'eta', i pensieri perche' la guardi correre e entri nel suo mondo quello pulito della scoperta della vita negli occhi che brillano felici per la corsa tu ti senti come lei....poi la frase della figlia piccola ti riempie la testa all'improvviso "mamma quando smettiamo di essere felici come Giulia?" Bella domanda ma ricevo anche la risposta "quando nessuno ti dice piu' brava perche' cammini appoggiata al passeggino o usi il cucchiaino da sola ... ma tutti pretendo qualcosa da te e nessuno ti dice piu' brava e ti sorride......e credo tanto che abbia ragione ma poi la vita ti ridona il sorriso perche' Giulia ti chiama a squarciagola che deve provare il marciapiede in discesa ....tutto sta nel non perdere la gioia di provare a mettersi in gioco e non perdere lo spirito della scoperta anche dietro la corazza della sopravvivenza da adulti ;)

[ 1 commento ] ( 12 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 686 )
Anche il ferro.... 
si piega dice il detto ad indicare che anche le persone che si credono forti che badano con costanza e altruismo a tutto prima o poi crollano e complice qualche filo di aria fresca io sono crollata e' come se all'improvviso il mio corpo avesse dato un pugno al mio cervello mettendolo a tacere, di solito e' l'inverso e' il mio corpo che diventa stremato e il mio cervello continua tutti i suoi pensieri anzi li aumenta ma da ieri i miei pensieri hanno staccato la spina e hanno messo a letto il mio corpo che stremato ha dormito infinite ore, caldo e preoccupazioni non vanno d'accordo e io che di ferro non sono crollo, e solo quando non ce la fai ti rendi conto di quanto dai ogni giorno, quante cose vanno avanti perche' tu non trascuri niente e vorresti tanto quando il guerriero dentro te crolla un po' di consolazione qualcuno che ti coccoli e ti riconosca il grande sforzo che fai ogni giorno perche' la tua casa e la tua famiglia vada avanti, ma non e' cosi' non ti resta che scappare da morfeo lunghi sonni senza pensieri ne' sogni solo profondo stato di quasi catalessi MA dopo 13 ore di sonno e un po' d'aria fresca rivedi il mondo quasi decente e sopportabile, il caldo dice che tira fuori dal nostro corpo ormoni simili a quelli che scatenano la depressione quindi non mi devo preoccupare ma solo badare a me stessa e recuperare e speriamo che qualche grado in meno mi aiutino! ;)

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3.1 / 664 )
Da Bambina 
Vedendo correre Giulia per casa mi viene spontaneo pensare che di tutto quello che vive le resteranno solo le sensazioni a pelle stiamo costreuendo un rapporto ma lei non avra' ricordi delle bolle di sapone, dei baci, delle piccole attenzioni , il mio piu' antico ricordo io in braccio a papa' con le scarpe nuove mentre mi prendeva in braccio ad un matrimonio e c'era fango intorno a noi e lui non mi faceva spocare, poi quello vero nitido a 4 anni la nascita di mio fratello, chiaro preciso molto lungo, e poi l'asilo dalle suore ma non e' un bel ricordo, dure e intransigenti con noi bambine mi stupisco se torno indietro di quanti pochi siano i ricordi dell'infanzia fino ai 7/8 anni ma le sensazioni no quelle ci sono tutte sapere che eri amata, protetta quelle vanno oltre i bei o brutti ricordi oltre i frammenti di vita, e allora costruiamo anche per i miei nipoti una ragnatela d'amore in modo di avere la certezza che l'amore uno volta tessuto ti restera' nei pori della pelle per sempre almeno quello genitoriale e familiare non avra' bisogno di tutto quell'archetipo di costruzione di cui ha bisogno l'amore degli altri o del fidanzato o marito non si chiede ai nonni o ai genitori "mi ami ma quanto mi ami ?" come diceva la pubblicita' qualche anno fa non servono conferme ci si attinge ma si sa sente quando sei amata, pensieri profondi prima mattina .. sara' il gran caldo... ma in una vita in cui si lotta per piacere agli altri sapere che qualcuno ti ama per quel che sei punto e basta e' una gran fortuna, vediamo se oltre a tessere fili di lana sono in grado di tessere amore per i miei nipoti, per i miei figli l'ho gia' fatto! :)

[ commenta ]   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 630 )
Quando crolla... 
l'adrenalina che hai messo in circolo nell'ultimo periodo tra i pomeriggi ad ascoltare la figlia piccola ripetere, tenere a bada il dolore del ginocchio, i preparativi compleanno della figlia grande e' stupefacente.... chiudi il maledetto libro scritto piccolo piccolo che ti ha fatta dannare da mal di testa pomeridiano, rincuori tua figlia dicendole che comunque vada per l'impegno le dai 60 e crolli esattamente 20 minuti dopo nemmeno lo vedi il marito che rientra con il viso sconvolto di chi si e' fatto 2 ore in macchina sotto 39 gradi, sei capace di chiedergli solamente se ha fame se ha sete... e mentre lui crolla davanti al ventilatore sul divano tu ti scusi vai in camera da letto e crolli di schianto dormendo mezz'ora tipo catalessi... ti rialzi intontita e senza forze l'adrenalina che non ti ha fatto sentire niente nemmeno il caldo mi ha lasciata, sento tutto dolore al ginocchio, caldo da togliere il respiro, mal di testa , senza forze e non contenta alle 11 dormivo come un neonato spossato dalle emozioni ed ora eccomi c'e' un altro tipo di adrenalina in circolo e' scoppiata l'ansia da esame, inutile a dire che se studi con tua figlia se hai respirato ogni suo dubbio e fatica alzi gli occhi al cielo e chiedi all'universo di darle una mano perche' solo a lui puoi chiedere di aiutarla che tutto vada nel migliore dei modi perche' come sempre un esame e' una scommessa e speriamo che ascolti le mie preghiere perche' in questo momento non voglio nemmeno pensare di dover riaprire quel libro se dovesse andar male ;)

[ 1 commento ] ( 7 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 656 )
L'alba 
Quando il cane abbaia in un certo modo e' meglio controllare....non c'e' nessuno sono le sei e non rivado a letto, fantastico come il caldo ti faccia alzare piu' stanca di quando sei andata a letto, ma dice che dura fino a mercoledi poi leggi su Fb che in Giappone e' passato un altro terremoto a 7.1 non c'e' traccia nell'Ansa e tu pensi che povera terra mia siamo conciati sempre peggio e anche il caldo ti sembra uno dei mali minori ma dico io come abbiamo fatto negli ultimi 30 anni a ridurre la nostra terra in questo stato, tanto bravi chi comanda a stare attenti alle proprie case ma il terreno su cui poggiano e l'aria che respirano non e' uguale alla nostra?

Dice che si chiama modernanizzazione ma non si potrebbe migliorare senza uccidere gia' perche' la terra e' viva ed e' lei che comanda non i signori del comando, perche' un terremoto se ne frega sei un pinco pallino qualsiasi o un capo di stato, l'aria che respiriamo e' la stessa, il mio acquario ha dei bei pesci, lumache colorate, piante ma se non sto attenta all'acqua ad accendere la luce al momento giusto se...se... i pesci e l'acquario muoiono ecco prima di preoccuparmi dei pesci io mi preoccupo dell'acquario in generale, cosa fa si che chi comanda non veda?

perche' una volta arrivati al potere diventano ciechi che diavolo avra' mai quella poltrona che li rende ciechi e sordi?

Poi pensi che ogni secolo ha avuto i suoi drammi ma se qui non stiamo attenti il dramma ne avremo uno unico e definitivo ;)


[ 2 commenti ] ( 9 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 2.9 / 643 )

Indietro Altre notizie