Possiamo motorizzare la nostra macchina da maglieria,  un motore collegato al carrello che lavora per noi, lo comandiamo con il classico pedale o va da solo ovvio con la nostra costante supervisione, non so  quanto sia facile accedrvi oggi ma si vendono ancora,  il motore cosi' semplicemente definito da sempre  altro non e' che un accessorio della macchina che  serve a snellire il lavoro,  la velocita' e' determinata dagli aghi in lavorazione dal punto usato, non e' il caso  quando facciamo traforati  secondo me o cambiacolori  benche' dopo anni  di esercizio so gestirlo e' facile incontrare delle difficolta'

 

consuma poca elettricita' ma ingombra un po' e richiede la macchina fissa in un posto  ovvio che non possiamo smontarlo ogni volta che decidiamo che la macchina  ingombra tanto non la si usera' pe run po', e' per  chi ha spazio e usa la macchina  molto molto spesso

 

Costo ragguardevole  lo e' sempre stato anche 25 anni fa ma sono soldi spesi bene, durano una vita, temono un po' l'umidita'  semplicissimi da usare

 

l'asta riporta  la stessa numerazione  degli aghi  della macchina basta spostare  i due cursori    indicare al motore dove e fino  a che punto arrivare  agganciare  il ponte al carrello ,  selezionare i giri  che ci servono   sul contagiri che automaticamente si fermera' una volta azzerati, pe reventuali nodi o qualsivoglia imprevisto il carrello verra' sganciato e il motore  continuera' la sua corsa a vuoto

 

un video di  aiuto pratico

 

Adsense