Diamo per scontato di aver messo in atto  tutte le voci del precedente articolo "L'inizio"  e che siate in grado di ricordare a memoria i tasti principali e che abbiate preso una buona manualita' e conoscenza della macchina , magari vi siate anche cimentate con qualche prova  semplice e vogliate finalmente mettere in pratica la realizzazione di un capo c'e' anche qui una prassi da seguire se a breve volete esere indipendenti nella costruzone di un modello .

 

COSTRUIRE UN MODELLO

creare un capo in maglieria e’ come costruire una casa o un ponte
Richiede buone fondamenta (filato e campionatura)
Un buon architetto per la struttura portante ( studio del modello e relativi conteggi)
Un ottimo capomastro per la messa in opera (smacchinare)
E per finire un ottimo arredatore per le rifiniture ( nel nostro caso saper montare un collo, cucire e rifinire in modo presentabile )
 
Come per le case l'architetto sa che ci vogliono buone fondamenta anzi solidissime quello che crediamo che sia tempo perso nella campionatura e nel campione sara' invece il tempo che faremo guadagnare al capomastro
 
Prima di tutto  prendiamo un capo in nostro possesso che ci stia bene, un bel blcco di carta una penna e un centimetro, chi si illude che la mglieria non sia tutta matematica ha frainteso alla grande   e iniziamo a prendere  le misure e a studiare con occhio attento come e' fatto che tipo di collo che tipo di manica
 
e iniziate la misurazione riportando le misure sul blocco
 
 
 
ovvio che dai punti che avete studiato dalle 20 schede di base c'e' senz'altro un punto che vi piace, e saprete cosi' anche che tipo di filato vi servira'  comprate sempre all'inizio un quantitativo di filato in piu' diciamo che 600 grammi da donna e 800 da uomo sono il necessario ma se comprate delle rocche e' meglio comunque comprare gli 800/ 1000 gr  le rimnenze sono la porta per nuove creazioni non vanno perse
 
Una volta che avete il modello e il filato e il punto passate alla campionatura per la ricerca della tensione giusta e del giusto filato
 
LA CAMPIONATURA
 
tratto dai I MIEI APPUNTI  creazioni-OR 2010
 

La campionatura da non confondersi con il campione finale sono le prove a diverse tensioni e punti finchè non si raggiunge il punto ottimale di tensione e il punto desiderato, non sempre scheda o punto sono perfetti per il modello scelto quindi si realizza  una striscia mettendo in lavorazione 20 aghi per una trentina di giri e si appunta su un foglio la tensione e il tipo di punto usato a sequenza  finche’ non raggiungiamo il punto o la tensione desiderata , una volta che togliamo il pezzo dalla macchina i nostri appunti ci serviranno per individuare il punto e la tensione giusta.

 

Prendiamo il caso di un rasato con un tipo di filato che non abbiamo mai lavorato  iniziamo la campionatura a  tensione 5 cioè la metà delle tensioni della ghiera della macchina  30 giri e poi alziamo di un punto , ma dobbiamo imparare a toccare il pezzo mentre  lo lavoriamo , già un eccessiva lentezza o trasparenza o uno spessore inconsistente ci dicono se e’ il caso di abbassare la tensione o aumentarla  se e’ il caso di aggiunger e un altro capo di filato se come ho consigliato stiamo usando un due capi, e’ chiaro che all’inizio  l’inesperienza si paga in tempo e filato magari da recuperare ma lo recupereremo più  avanti crescendo in sapere

 

Ora l'architetto deve costruire  una volta scelto il modello il punto e il filato la base del suo lavoro la struttura su cui si basera' tutto il modello

 

IL CAMPIONE

 
 
 
 
I CAMPIONI SARANNO TANTI QUANTI I PUNTI DEL MODELLO e uno per i bordi da cui non ricaverete la larghezza ( la larghezza e' quella della circonferenza ) ma l'altezza ed eventuale collo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Adsense